mercoledì 12 dicembre 2018     •  Login
 
   
 
   
   
   
 
 
     
 
   Cerca in multimedia Riduci
 
 
     
     
 
   Aquiloni per l'Aquila maggio 2009 Riduci

 

clicca per vedere l'album

Riporto la mail che scrive Matteo Azchirvani (Matteo Reza Azchirvani su Facebook) pochi giorni dopo l'evento:
Carissimi,
finalmente riusciamo ad aggiornarvi sullo sviluppo e l'esito dell'iniziativa L'Aquil.one.
Le settimane che hanno preceduto lo scorso week end sono state molto intense, ed abbiamo alternato le visite a L'Aquila
con lunghe giornate all'insegna dell'organizzazione logistica a Roma.
Siamo entrati in contatto e abbiamo ricevuto l'entusiasta adesione in 12 tendopoli, nelle quali ci siamo relazionati direttamente con le maestre,
le direttrici didattiche, i sindaci, gli assessori, i volontari responsabili delle attività dei ragazzi e tra questi "Save the children".
 
Sabato 16 maggio 2009 nelle tendopoli di S.Demetrio de vestini, Villa S.Angelo, Fossa, Monticchio 1 e 2, Bazzano, Paganica, Tempera, Acquasanta, Collemaggio e Coppito,
hanno avuto luogo i laboratori di costruzione di aquiloni, con la prima messa in volo, coinvolgendo circa 300 bambini e ragazzi dai 4 ai 17 anni.
Questo grazie al materiale donato da Vulandra, Liberi di volare, Stack Italia, e alla partecipazione attiva dei ragazzi di Vularia Faenza
(anche per il supporto “audio” notturno), Guido di Alivola e la sua professionalita' nell' “arginare” i clown dottori,
A.u.d.a. di Urbino i  magici signori che pescano nel cielo, Cervia volante la coppia d'oro, Federico e i suoi compagni aquilonisti, grazie per il caffe' in tazzina..
provvidenziale!
 
Domenica 17 maggio 2009, nel campo di volo degli aeromodellisti di Fossa (grazie a loro per averci prestato il prato) molti bambini hanno alzato in cielo gli aquiloni
costruiti durante il sabato e in loco, giocato con quelli regalati da voi e ammirato alcune delle particolari vele dei gruppi presenti:
grazie a Tivolivola, Pesci volanti, Aria di festa, i rinforzi di Cervia volante.
Sono inoltre intervenuti alcuni giocolieri e la "Malamurga" di Roma (grazie, pifferai magici, per il vostro aiuto il sabato),
gli Artisti Aquilani e clown, che hanno allietato i momenti di non vento, grazie!
 
Vorremmo ringraziare in particolar modo i nostri nuovi amici aquilani, Gigi e Michele, che sono stati i primi ad accoglierci con gioia,
senza il vostro aiuto tutto ciò non sarebbe stato possibile, grazie ancora.
Grazie a te Alessandro per aver realizzato il disegno della locandina, magico, e a Silvia per la stampa.
Grazie a te Luca che ci ha supportato e sopportato nell'organizzazione  romana e nelle trasferte a L'Aquila, la tua terra.
 
Essere a L'Aquila in prima persona e ascoltare e confrontarsi con la gente del posto, ci ha permesso di conoscere un po' meglio la situazione,
spingendoci profondamente a rendere l'evento un episodio significativo in questo momento difficile.
Molte sarebbero le considerazioni da fare, e tante le emozioni che vorremmo trascrivervi, ma ci sembra più opportuno lasciarvi con le impressioni di alcune persone
che abbiamo incontrato e coinvolto.
 
Un bimbo che ha detto:”mamma finalmente un campo senza tende blu!”;
Jacopo, 12 anni, che, stanco del monofilo, ha ideato e costruito un “revolution”;
i sorrisi che abbiamo notato sui volti di chiunque guardasse verso il cielo;
coloro che lavorano con i ragazzi, che hanno avuto modo di conoscere la bellezza e l'attrazione degli aquiloni e hanno un'idea in più per le attività in una giornata di vento;
Daniele, educatore in uno delle tendopoli più difficili, che ci ha telefonato dopo il laboratorio, svoltosi con grande successo,
ringraziandoci infinitamente e auspicando un nostro futuro ritorno.
 
A questo proposito vi rinnoviamo l'invito ad andare a L'Aquila, la nostra e la vostra passione per gli aquiloni ha creato davvero  qualcosa di bello,
teniamo aperta questa porta.   
 
Matteo, Margherita e Cinzia

 



 
Stampa    
     
     
 
   I Nostri Aquiloni Riduci

    Aquiloni statici   
       Acrobatici         
                  Micro-